Miele Elvish: Tutte le curiosità sul miele più pregiato del mondo

Il miele più pregiato al mondo

Il miele è un’alternativa allo zucchero con una caratteristica unica:  ha una data di conservazione indefinita. 

La storia del miele è secolare, ma è tra 300 a.C e il 100 a.C che inizia ad apparire un reale interesse per l’apicoltura, e sono proprio gli innovativi trattati di agricoltura dell’epoca a testimoniarcelo.

Il miele, una volta scoperto, diviene quindi ben presto il dolcificante più diffuso ed utilizzato dall’uomo, non solo a scopo culinario, ma anche per le sue riprovate proprietà curative.

Questo alimento ha avuto un grande impatto su alcune culture, come ad esempio quella indiana e cinese, per le quali ha acquisito anche un significato “spirituale”.

Nella religione induista, ad esempio, il miele è considerato in grado di elevare l’anima ai livelli più alti della trasmigrazione. Non solo, alcune divinità sono rappresentate come api o in presenza di esse, a simboleggiarne talvolta la dolcezza e talvolta le pene.

Oltre a questo, se ci spostiamo in alcune tribù situate a sud dell’India, il miele è utilizzato come medicina, fonte di sostentamento e anche di guadagno.

Ma partiamo dal principio…

Il miele viene prodotto dal nettare dei fiori, che le api scompongono e conservano all’interno del favo. Qui viene utilizzato come fonte di approvvigionamento alimentare a lungo termine, per essere utilizzato durante la stagione fredda. 

Quando il miele è pronto, l’apicultore rimuove il favo, e il prodotto estratto viene filtrato per eliminare la cera d’api ed altri detriti.

La storia del miele continua e la tecnologia si evolve, le tipologie di miele in commercio sono ormai moltissime; ognuna con le proprie caratteristiche, il proprio sapore e colore unico.

In questo articolo ci concentreremo sul miele Elvish: il più pregiato al mondo, un’eccellenza assoluta in questa categoria di alimenti.

Questo nettare raro e pregiato è stato scoperto quasi per caso, osservando alcune api entrare in una grotta in Turchia. Vediamo insieme come viene prodotto questo miele e cosa lo rende così costoso!

Come viene prodotto il miele Elvish

🍯 Il miele Elvish è stato scoperto per la prima volta nel 2009 dall’apicoltore  Günay Gündüz, , che si decise a seguire le api, che aveva visto entrare all’interno di una grotta.

É nella valle di Saricayir, nell’area nord-orientale della Turchia, ed esattamente nella città di Artvin, che questo miele pregiato viene estratto ad una profondità di 1.800 metri.

Tornando a Gündüz…

Grazie all’aiuto di alcuni alpinisti professionisti, Günay riuscì a calarsi nella grotta ed a trovare così ben 18 kg di questo fantastico miele, intonacato alle pareti della roccia.

Dopo averlo fatto analizzare in laboratorio, l’apicoltore scoprì che, oltre ad avere ben 7 anni, questo miele era anche estremamente ricco di minerali, “assorbiti” nel tempo dalla roccia della caverna stessa.

Sono proprio questi minerali infatti, grazie alle  loro proprietà, a rendere questo miele davvero unico.

Quanto costa il miele Elvish e cosa lo rende così raro

Un miele turco nascosto in una profonda caverna. È proprio questa location alternativa a renderlo così pregiato, arricchendolo di sostanze nutritive e minerali e facendone un prodotto unico, inimitabile nel suo genere. Questo miele era stato valutato per 45.000 euro al kg, e si dice ne sia stato comprato un kg direttamente dal laboratorio che lo ha analizzato. Attualmente, viene venduto in barattoli per 5.ooo euro al kg.

Ma cosa rende il miele di Elvish davvero unico?

Tra i fattori che rendono questo miele così costoso sicuramente hanno un ruolo dominante:

  • l’altitudine elevata della grotta;
  • il clima;
  • le condizioni ottimali all’interno della caverna;
  • la difficoltà nel reperirlo.

Per un pasto regale, potrebbe essere un ottimo alleato del formaggio Pule!

Miele Elvish

Il miele più pregiato al mondo: Miele Elvish e non solo…

Il suo particolare nome Elvish, ossia  “miele degli elfi” , deriva dal turco “Peri Bali”, tradotto poi in inglese e italiano letteralmente come “miele di fata”.

Verrebbe voglia di assaggiarlo anche solo per assaporarne quel gusto magico che ne traspare dal nome! Non a caso il miele è anche spesso chiamato “nettare degli dei”.

Quando si parla di mieli rari però, viene subito in mente anche il  miele di Manuka ; uno dei tipi di miele più pregiati al mondo, prodotto solamente in alcune zone della Nuova Zelanda.

Il miele di Manuka è infatti prodotto grazie ad alcuni alberi specifici, che crescono in quell’area, ed è utilizzato dalle popolazioni indigene per le sue proprietà antibatteriche e cicatrizzanti. Il suo costo si aggira intorno ai 100 euro al kg!

Il Miele di Manuka non è certo il solo! Esistono altri 3 tipi di miele raro:

  •  Il miele Lo Mejor del Bierz : è un miele prodotto in un villaggio spagnolo, chiamato Camporanaya, nella provincia di Leon. Gli apiari sono situati ai piedi delle montagne di Oencia, tra le province galiziane di Orense e Lugo e El Bierzo. Una valle idilliaca incorniciata da un paesaggio ricco di fiumi e boschi: ed è qui che viene raccolto questo miele, frutto di un anno di lavoro da parte di milioni di api e più di 115 anni di esperienza nel trattamento di questi animali. Il suo prezzo è oggi di 150 euro al kg, giustificato da un’offerta molto più bassa rispetto alla domanda del mercato.  Il miele Lo Mejor del Bierz ha vinto numerosi premi e concorsi a livello sia nazionale che internazionale, superando analisi anche molto rigorose.
  •  Il miele greco di Ikaria : è un miele pregiato che proviene dall’Europa, in particolare dall’Isola di Ikaria, appunto, che si trova nell’Egeo centro-orientale. Questo miele ha un sapore molto deciso, un colore marrone scuro ed è ricco di proprietà curative. Sarà un caso che l’isola è considerata il luogo dove le persone non muoiono mai? Chi lo sa! Tra i mieli pregiati non è certo tra i più “economici;Il suo prezzo è di 230 euro al kg.
  •  Il miele di Sidr : un miele yemenita, ricavato dall’albero di Sidr, una zona situata nell’area mediorientale dello Yemen, sulle montagne Hadramut. Sembra che questo tipo di miele sia un valido alleato contro le ulcere allo stomaco, l’insonnia ed alcune problematiche della pelle.Il suo costo si aggira intorno ai 1000 $ al Kg. L’albero di Sidr, tra l’altro, ha una forte valenza nella religione ebraica, nel cristianesimo e anche nell’islamismo.

Se vuoi scoprire altre eccellenze alimentari, le trovi in questa pagina!

A noi incuriosisce molto il fascino di questi mieli pregiati!

Secondo voi valgono il costo dichiarato?

P.S. Il miele è senza glutine!

Condividi questo articolo
Written By
More from Redazione

Matcha: proprietà e benefici del superfood giapponese

Originario del Paese del Sol Levante, ma oggi noto ed apprezzato un...
Read More