Cibi strani: ecco i più assurdi e particolari al mondo

cibi strani

Il punto non è qual è il cibo più buono del mondo, ma qual è il più strano?

Il concetto stesso di “mangiare strano” è ovviamente legato a un parametro di giudizio non solo soggettivo, ma anche culturale e geografico.

Risulta abbastanza ovvio che un piatto per noi strano o assurdo non lo sia per l’area geografica di cui è originario.

Un piatto tipico italiano strano potrebbe ad esempio essere il sanguinaccio, ma è per noi parte della tradizione a Carnevale.

Non serve andare in Cina per mangiare qualcosa di strano: abbiamo raccolto qui qualche piccolo spunto per gli assaggi del prossimo viaggio.

Cibi assurdi da mangiare in giro per il mondo

A volte non serve andare lontano per mangiare un piatto strano. Vediamo i cibi più strani che si possono mangiare in Italia e nel mondo!

 Casu Marzu, Sardegna  🧀

Il Formaggio Marcio è un cibo strano tutto italiano: formaggio pecorino cremoso e piccante, su cui la mosca casearia ha deposto uova, che si trasformeranno in larve e che quindi si ciberanno del formaggio.

È anche detto formaggio con i vermi e la sua commercializzazione è oggi vietata, quindi potrete assaggiarlo solamente in Sardegna, in occasioni particolari e a diretto contatto con il produttore.

 Balut, Filippine 

Uovo di anatra o gallina fecondato e mangiato bollito quando l’embrione è già quasi completamente formato al suo interno. Tradizionalmente viene consumato direttamente dal guscio, condito con sale e aceto.

 Huitlacoche, Messico  🌽

Non un piatto strano, ma un alimento strano: il fungo Ustilago maydis parassita del mais, che si sviluppa fra i grani delle pannocchie.

È definibile un rigonfiamento tumoriforme del mais, ma è comunque una tra le prelibatezze assolute della cucina messicana.

 Fugu, Giappone  🐡

Il famoso pesce palla “velenoso”. La più strana caratteristica di questo piatto è che alcuni degli organi del pesce palla contengono tetrodotossina, una sostanza tossica che può essere estirpata solo in seguito a un’accurata preparazione, per evitare la contaminazione delle carni.

Considerato quindi il rischio di intossicazione mortale, il fugu può essere preparato solo da chef che abbiano ottenuto un’apposita licenza e passato un esame che ne certifica l’abilità alla sua preparazione, ma ciò non frena molti avventurieri culinari che -pur di assaggiarlo- rischiano la sorte.

 Hákarl, Islanda  🦈

Mangiare l’hákarl significa mangiare squalo putrefatto.

Un cibo strano, ma anche saggio; le carni fresche di questo pesce sono infatti tossiche, quindi in Islanda, per poterlo consumare, viene lasciarlo essiccare e fermentare; la putrefazione ne elimina così la tossicità.

 Sannakji, Corea  🐙

È ormai parte dell’immaginario comune l’associazione dell’Asia ai cibi più strani del mondo ed effettivamente il Sol Levante nasconde grandi sorprese culinarie: piatti strani, ma anche deliziosi e dal gusto decisamente originale per noi abituati alla cucina italiana o europea.

Fra i piatti tipici della cucina coreana c’è il sannakji, una prelibatezza a base di nakji, una qualità di piccolo polpo, servito ancora vivo, tagliato in piccoli pezzi.

 Ragni fritti, Cambogia  🕷

Le Tarantole asiatiche, le cui dimensioni possono raggiungere quelle del palmo di una mano, sono uno dei cibi strani della cucina cambogiana. I coraggiosi che li hanno provati sostengono che l’esperienza culinaria sia molto simile alla degustazione di gamberi fritti.

 Uova dei cent’anni, Cina  🥚

Un cibo non solo strano, ma anche raro: uovo di anatra (o di quaglia) conservato in argilla, calce, sale e cenere per diverse settimane, a volte mesi. Non ha davvero cent’anni, ma richiede tempo 🙂

 Larve di falena, Australia  🐛

Le larve di falena, che crescono nel deserto australiano, dicono abbiano un sapore che pare sia una via di mezzo fra quello del pollo e del gamberetto.

Questo cibo abbastanza assurdo è cotto al barbecue e servito caldo.

 Caffè Black Ivory, Thailandia  ☕️💩

Non sarebbe un cibo strano se si trattasse di semplici chicchi di caffè!

I Black Ivory infatti vengono prima ingeriti dagli elefanti thailandesi e poi recuperati dalle loro feci.

Sono venduti al prezzo stellare di 50 $ a tazzina ed è possibile bere questo caffè solamente in alcune strutture di lusso.

C’è di buono però che parte del ricavato della vendita, viene destinata alla salvaguardia degli elefanti

Altro esempio simile è il caffè indonesiano kopi luwak, uno dei cibi più cari al mondo, un estratto di bacche digerite da una piccola scimmietta locale.

Il gusto finale presenta un delizioso aroma di cioccolato misto a fungo selvatico.

Quanto costa una tazzina di caffè Kopi Luwak (detto anche caffè zibetto)?

Il prezzo può variare tra i 500 e i 900 € al kg circa, il che vuol dire che una tazzina di caffè zibetto costa ben 10 €! Sempre meno del caffé Black Ivory thailandese, ma comunque non male…

Cibi assurdi? Non per tutti, ma sicuramente per palati coraggiosi

Tra i cibi particolari mangiati qua e là nel mondo citiamo anche le Zampe di Gallina 🐓, comunemente mangiate sia in Asia Orientale, che ai Caraibi, Sud America e Sud Africa, ma anche in Italia, nel Polesine (dove le zampe di gallina bollite sono considerate un piatto povero tradizionale e uno degli ingredienti del brodo di carne), gli Occhi di Tonno (prelibatezza giapponese) e la Stinkheads, ossia la testa fermentata di un salmone reale, sepolta nel sottosuolo per alcune settimane e mangiata in Alaska (USA) come una poltiglia pungente e simile al mastice.

In Thailandia si mangiano le Jing Leed, ossia le cavallette fritte 🦗, ma anche scorpioni, larve e scarafaggi fritti e sgranocchiati come street food; esiste inoltre un frutto -il Durian– bandito da alcuni luoghi pubblici per il suo sgradevole odore, nonostante il particolare gusto e la consistenza della polpa. Il gusto è infatti piacevole, ma non paragonabile a nessun altro cibo strano al mondo.

Potremmo dire che il gusto del Durian è a metà strada tra la cipolla e la crema pasticciera… (come potete immaginare non è facile da descrivere).

In Giappone si mangiano anche dei particolari biscotti, fatti di vespe, mentre in Africa si prediligono le cimici ed in America il Serpente a sonagli, mangiato fritto.

Insomma… De Gustibus non est disputandum!

Cosa cucinare di strano oggi? A te la scelta.

Magari puoi trarre ispirazione da qualche cibo esotico o superfood ed abbinarci un buon bicchiere di vino (o di Sake)!

Condividi questo articolo
Written By
More from Federica O.

Yuzu: l’agrume giapponese, considerato un superfood!

🍋 Un altro superfood proveniente dall’Oriente! Lo Yuzu è ormai noto anche...
Read More