Mangiare senza glutine a Venezia non è mai stato così facile

mangiare senza glutine a Venezia cucina tipica celiaci

Mangiare a Venezia senza glutine, senza rinunciare ad assaggiare piatti tipici della cucina veneta è possibile e può riservare piacevoli sorprese.

Partiamo dal presupposto che un alimento chiave di questa cucina regionale è fortunatamente il  RISO .

Cereale 100% gluten free, il riso è economico, versatile e praticamente perfetto per moltissime ricette; come ingrediente principale di molti primi piatti senza glutine da mangiare a Venezia o che come accompagnamento a legumi, pesci o carni.

>> Abbiamo parlato di sua maestà il Riso e delle sue varietà più ricercate, tra cui il Tamanishiki, qui: bagordi.it/riso-tamanishiki-sushi-japonica-pregiato

riso senza glutine specialita veneteEcco qualche esempio:

  • Risi e bisi, il famosissimo riso coi piselli
  • Risotto alla bechera. Lo Sguassetto alla bechera era un’antica zuppa, un tempo servita ai veneziani per colazione ed ormai praticamente introvabile nei ristoranti, a base di trippa, polmone, milza e piedino di vitello -o coda di manzo-, bolliti con erbe aromatiche. L’omonimo risotto è oggi la versione “leggera” della zuppa dei becheri, ossia dei macellai
  • Riso con i bruscandoli (o asparagina: sono i germogli del luppolo selvatico)
  • Riso con le secole (tipologia di carne tratta dalla schiena del manzo, grassa e magra, frutto dello scarto di macellazione e taglio), che -nella ricetta tradizionale- viene servito con un pizzico di cannella
  • Riso alla “sbirraglia, il piatto unico a base di pollo in umido e riso, il cui nome affonda le radici nella storia
  • Risotto al tastasal [letteralmente dal dialetto “assaggiare il sale”]
  • Risotto all’Isolana (tipico dell’isola di Scala, nella provincia veronese) con riso Vialone Nano
  • Risotto al radicchio (trevisano ovviamente)
  • Risotto con gli asparagi
  • Risotto di Gò, dove “go” sta per ghiozzo, pesce tipico della laguna. Una ricetta povera, ma molto lunga e complessa.

Il risotto è da sempre la salvezza del celiaco a ristorante per eccellenza, ma non dimentichiamo anche la polenta (ad esempio a Venezia vi consigliamo di provare il piatto gluten free Polenta e Schie) e tutti i molti secondi piatti di carne e pesce che non contengono glutine.

Gluten free e Venezia e dintorni: cosa mangiare

Per quanto la pasta di venezia gluten free, ossia la nota marca “Le Veneziane”, produca pasta senza glutine diffusa un po’ in tutta Italia, non lasciatevi ingannare! Sono molte le specialità veneziane adatte per un celiaco, ma non la pasta (a meno che non appositamente formulata ovviamente).

Per quanto riguarda i piatti tipici di Venezia senza glutine a base di pesce, certamente anguilla e baccalà la fanno da padroni.

Ecco qualche piatto senza glutine da mangiare a Venezia:

  • Il Bisato su l’ara (ossia l’anguilla alla muranese) oppure in abbinamento al riso (risotto col bisato) sono tipici delle zone lagunari e sono ovviamente gluten free!
  • Il Baccalà mantecato, tipico di queste zone, è gluten free; da non confondere con il più noto baccalà alla vicentina, che invece contiene glutine a causa di una piccola percentuale di farina della crema al latte. [Il baccalà con polenta o altre varianti dello stesso pesce infine possono facilmente trarre in inganno! Quindi mi raccomando  CHIEDETE SEMPRE  prima di ordinare, perché molto spesso i cuochi tendono ad infarinare il baccalà prima di cuocerlo -per renderlo più compatto nel piatto di portata- e l’impanatura è completamente invisibile una volta cotto)
  • Le seppie al nero, servite immancabilmente con polenta
  • Le sarde in saor (antipasto tipico veneziano dal gusto agrodolce)
  • La granseola alla veneziana
  • Le Masanete e moeche (nome per i granchi -rispettivamente femmine o maschi-) fritte. Nella maggior parte dei casi per la panatura viene infatti utilizzata farina di riso, ma sempre meglio informarsi prima! 

Per i celiaci carnivori non resta invece che assaggiare l’intramontabile Fegato alla veneziana o la zuppa Castradina; ma per vivere da vero “local” in Veneto sarà necessario anche bere senza glutine e farlo con stile: cosa ne dite allora di un giro di Spritz e cicchetti nei Bacari?

La patria dell’aperitivo per eccellenza non potrà che stupirvi!

Questi sono solamente alcuni esempi per mangiare tipico e mangiare anche senza glutine a Venezia e dintorni. Conosci altri piatti del veneziano (e del Veneto in generale) adatti ai celiachi e agli intolleranti? Segnalaceli!

Dolci senza glutine a Venezia

meringhe senza glutinePerché non assaggiare anche qualche dolce locale con una buona colazione gluten-free a Venezia, per una merenda o come fine pasto?

Non c’è miglior modo per partire, finire o intervallare la giornata con dolcezza.

Tra i dolci tipici veneti senza glutine per natura, vi consigliamo il Mandorlato, ossia un torrone più morbido impastato con miele, i Baci in gondola, due spumose meringhe con cuore di cioccolato fondente oppure le vaporose spumiglie colorate, immancabili nelle vetrine delle pasticcerie veneziane!

Non resta che augurarvi Buon Viaggio, per un’altra avventura culinaria senza glutine!

Condividi questo articolo
Tags from the story
Written By
More from Federica O.

Cocktails senza glutine: tutti i drink alcolici adatti ai celiaci

Sia per un aperitivo che per un drink post-cena, la scelta di...
Read More